Anne Marie Slaughter: simbolo globale

 

Qualastampa.it, corriere.it, Anne Marie Slaughter, human right, Hillary Clintonndo alle donne si impone un ruolo da uomo

When women will require a role for men

 

Era meglio quando si stava peggio? Questa frase l’avremmo sentita tutti nei bar frequentati da vecchietti nostalgici. La verità è che il femminismo è stata una grande menzogna del secolo appena chiuso.

 

La ricerca della parità a ogni costo ha giocato contro di noi. Fino a qualche anno fa la donna al lavoro era una battaglia da fare, oggi è una condanna da subire.

 

Il lavoro non è più una scelta di emancipazione, ma è un obbligo da assolvere che spesso nemmeno garantisce il ruolo di madre e moglie, una copertura sociale ed economica degna. Al posto della donna-lavoratrice ormai è rimasta solo la lavoratrice e guai a chi si ribella.

 

Così succede che Anne Marie Slaughter, braccio destro di Hilary Clinton, lasci la Casa Bianca  e questo scuote tutto il mondo. La Slaughter non ha deciso di  stare a casa a fare la maglia, ma per continuare a essere professoressa alla Princeton University, scrivere libri e articoli, di avere una gestione più flessibile della vita familiare visto che i figli  ormai adolescenti la reclamano.

 

Questo ha scatenato un putiferio di reazioni di chi la sostiene e chi la osteggia.
Le chiavi per leggere questa storia sono sostanzialmente due: “Le donne non possono ancora avere tutto” oppure “Le donne non devono essere obbligate a fare scelte da uomo”, certo è che toccare il tema “diritto ad avere famiglia” vuol dire parlare di diritti umani e se c’è discriminazione, c’è violazione.

 

 

http://27esimaora.corriere.it/articolo/un-sogno-fino-alla-casa-bianca-e-ritorno-a-casa-da-un-figlio-adolescente-perche-anna-marie-e-una-di-noi/

 

http://www3.lastampa.it/mamme/articolo/lstp/463413/

 

———————————————————————————————————————-

 

It was better when it was worse? We’d all heard this phrase in pubs frequented by old and nostalgic men. The truth is that feminism was a big lie.
The search for equality at all costs has played against us. Until a few years ago women at work was a struggle to do, today is sentenced to suffer.
The work is no longer a choice of emancipation, but has an obligation to fulfill that often ensures even the role of mother and wife, covering social and economic worth. In place of the women who work, now remained only the worker, and woe to those who rebel.
So it happens that Anne Marie Slaughter, Hilary Clinton‘s right hand, leaving the White House and that shakes the whole world. The Slaughter has decided to stay home to knit, but to continue to be a professor at Princeton University, writing books and articles, to have a more flexible management of family life as children become adolescents the claim.
This has sparked an uproar in the reactions of those who supports and who opposes.
The keys to read this story are essentially two: Women may not yet have it allor “Women should not be forced to make choices for men“, it is certain that touching the theme right to family” means talking about human rights and whether there is discrimination, there is violation.

 

Anne Marie Slaughter: simbolo globaleultima modifica: 2012-07-24T16:31:50+02:00da unamammacomenoi
Reposta per primo quest’articolo